immagine

F.a.q.

Domande frequenti sugli integratori

1. E’ possibile ottenere gli stessi risultati utilizzando la normale alimentazione, senza ricorrere agli integratori?

Risposta:
Normalmente nei cibi sani, correttamente prodotti e non alterati da produzioni intensive e da metodi di conservazione, sono contenuti gli elementi utili e necessari all’organismo. Tuttavia anche nel caso che tali condizioni siano verificate, non è sempre possibile fornire all’organismo alcune sostanze nelle quantità necessarie per migliorare il rendimento psico-fisico o per contrastare gli effetti negativi derivanti da attività fisiche intense. L’integrazione “mirata” è quindi un utile aiuto fornito all’organismo, nelle quantità e nei tempi opportuni.

2. Gli integratori alimentari possono sostituire i farmaci?

Risposta:
Molti farmaci sono prodotti sulla base di molecole presenti in natura, come avviene ad esempio per le vitamine. In questi casi e a parità di dosaggio, gli integratori agiscono in modo analogo e perfino preferibile rispetto agli elaborati sintetici. Altri farmaci, quali gli antibiotici, vaccini e altro, non sono sostituibili con gli integratori.

3. Quali sono gli integratori utili e quali quelli dannosi?

Risposta:
Ogni integratore può risultare utile oppure dannoso a seconda di come e quando venga usato. E’ per questo motivo che vanno utilizzati sempre con il parere del medico o di preparatori atletici qualificati.

4. Quali sono gli sport che richiedono l’utilizzo degli integratori?

Risposta:
Ogni tipo di sport può avvantaggiarsi degli integratori rispondenti alle diverse necessità. L’importante è ottimizzare l’aiuto corretto al fisico in attività.

5. Sono migliori le proteine animali o quelle vegetali?

Risposta:
La differenza sostanziale consiste nella loro concentrazione. Tuttavia le proteine di origine animale hanno normalmente tempi di recupero migliori.

6. Gli sport che comportano sforzi intensi e prolungati possono danneggiare il cuore?

Risposta:
Il cuore non può prescindere da tutto il contesto di un organismo opportunamente preparato. Occorre quindi il giusto equilibrio tra allenamento, alimentazione, integrazione e sforzo proporzionato alle caratteristiche del fisico.

7. L’uso prolungato di integratori può essere dannoso?

Risposta:
L’utilizzo corretto degli integratori non soltanto non comporta alcun danno, ma è di utile supporto all’organismo. Vi sono tuttavia integratori che vanno dosati nel tempo. Un esempio è la creatina che comporta l’aumento di liquidi trattenuti nei tessuti e che va quindi dosata opportunamente.